Tag

, , , , , , , , , , ,

thye at her desk

L’anno scorso ad Aquilonia, durante l’evento Carbonaria 2012, ho conosciuto Gloria Albanese Eliseo. Siamo state insieme solo poche ore ma tanto mi è bastato per capire che è speciale, oltre ad essere di una bellezza semplice e dolce che è veramente rara e che mi conquista. Quando poi mi ha parlato della sua idea per Carbonaria (leggere con un megafono brani di libri stando in piedi su un tre ruote, vestita in un lungo abito verde) e dei suoi studi ho avuto la piacevole conferma del mio sospetto: qui la bellezza e l’intelligenza vanno a braccetto e da allora, pur non riuscendo mai a incontraci LIVE ci siamo sempre tenute aggiornate sui rispettivi impegni e successi, seguendoci con affetto.

Mi ha parlato del suo progetto Read MI, un portale dove trovare tutte le presentazioni dei libri in Italia. Un’idea che mi è sembrata subito fantastica, ed uno strumento che ho usato moltissimo per piacere e per lavoro.

Qualche giorno fa, il portiere mi consegna un pacchetto e, sorpresa! Una gift box carinissima con coloratissimi gadget targati Read Mi.

Ho contattato subito Gloria per ringraziarla, e chiacchierando online mi è venuta l’idea di farle una mini-intervista: le tipiche 5 W che ogni giornalista deve avere sempre in mente per raccontarci di lei e del progetto Read Mi.

Clicca per leggerla!

Last year in Aquilonia, during Carbonaria 2012 festival, I met Gloria Albanese Eliseo. We’ve been together only few hours but the time was enough for me to figure out that she’s special, and beside she has a simple and sweet beauty that is extremely rare and it hits me. When she talks me about her idea for Carbonaria (reading books’ passages through a megaphone, standing on a three-weels-car in a long green dress) and her studies.

She talks to me about her project “Read Mi“, a portal where you can find infos about all the book launches around Italy. I’ve always tought hers is a great idea, and I find it very useful for work and downtime.

I knew it for certain: here beauty and smartness go hand in hand, and from that moment on, although we wasn’t able to meet again, we keep each other updated on works and achievements, with true affection.

Some days ago, my doorman hands me a little package and, surprise! A lovely gift-box full of colorful Read Mi gadget.

I got through to Gloria pronto, and chatting online I had the idea of asking her the well-known “5 W” of the journalism, in a little interview to let her explain her work and the Read Mi project.

Let’s go then!gloria read mi

WHO: Chi è Gloria Albanese Eliseo

Sono una trentenne amante della letteratura e della mitologia, divoratrice di libri, appassionata di tecnologia e grafica web, sognatrice incallita, ostinatamente bio e alberidipendente. Ho conseguito la laurea in Linguaggi dei Media presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore a Milano con una tesi sul L’evoluzione della bellezza femminile in televisione. Ho indagato quanto realmente i programmi televisivi abbiano influenzato il concetto di bellezza del corpo femminile con particolare attenzione al disturbo dell’anoressia. Il mio relatore è stato Giorgio Simonelli che attualmente partecipa a TV Talk e Ruben Razzante esperto di diritto della Comunicazione. Successivamente mi sono specializzata presso l’Università Statale di Milano in Teorie e Metodi della comunicazione, la tesi questa volta ha recuperato i resti di una rivista napoletana del 1900: “Regina. Rivista per le Signore e le Signorine”, nata dalla separazione affettiva e lavorativa tra Edoardo Scarfoglio e Matilde Serao. Le mie relatrici sono state Maria Canella e Emanuela Scarpellini esperte di Storia dell’editoria di moda. Cito gli argomenti delle mie tesi perché sono il mio orgoglio, frutto di attenta ricerca, notti ad esercitare la meticolosità nell’apprendere e perché ho avuto modo di conoscere il mondo delle biblioteche.

WHAT: Cos’è Read Mi?

Read Mi Italia è uno spazio in cui poter trovare tutte le presentazioni di libri in Italia, possono essere segnalate direttamente dagli utenti all’indirizzo info@readmi.it. Ma Read Mi Italia è molto di più: interviste, rubriche, novità editoriali, recensioni. Il mio obiettivo è tenere in costante monitoraggio la filiera del libro dalla idea alla fruizione. Read Mi Italia è presente su molti social, tra poco partiremo anche con un canale youtube con tutorial per i laboratori dei bambini. Il sito è in continua evoluzione e soprattutto guarda all’internazionalità della cultura spingendosi ben oltre i confini nazionali. Siamo o no nel web!? E Read Mi Italia è l’immagine della cultura curiosa.

WHEN: Quando e da quale idea nasce Read Mi?

Read Mi Italia nasce durante un’accaldata serata milanese di Giugno. Dovendo decidere a quale presentazione andare mi son persa in mille siti diversi. E, in quel momento che si è accesa la fantomatica lampadina: “Gloria perché non crei un sito con gli articoli e i servizi che vorresti tu in qualità di lettore?”. Detto, fatto, grazie alle conoscenze apprese durante un laboratorio all’Università: apro un blog, creo un logo e con un click sono on line. Passano i mesi, partecipo ad un festival in cui mi occupo di letture itineranti, conosco vari creativi, tra i quali colui che ad ottobre dello stesso anno mi aiuterà nella realizzazione del sito. Il 6 ottobre 2012 è ricordato come “il grande salto”, ossia il passaggio da blog a sito.

WHY: recensioni, interviste, segnalazioni di novità erano già nel progetto iniziale o sono venute dopo?

Il progetto è partito in modo piuttosto completo, focalizzato inizialmente sulle presentazioni di libri, recensioni e riassunti universitari. Poi è nato lo spazio per le interviste agli autori, una sorta di questionario alla Proust, alle novità editoriali e infine alle rubriche, quest’ultimo è l’elemento che più di tutti è in continua evoluzione. Oltre la rubrica sui Libri che diventano Film, sono in programma alcune rubriche tra cui Intervista fuori porta che vede l’interazione tra autore, promotore della presentazione del libro e il web con Read Mi Italia; Dietro il libro, ossia raccontare attraverso interviste dirette le professioni degli invisibili dell’editoria; daremo, poi, ampio spazio alla graphic novel grazie alla collaborazione di alcune case editrici, a consigli utili per scrittori, operatori culturali e lettori.

WHERE: dove ti vedi tra cinque anni?

Una volta dicevo di voler lavorare al Mattino, non che ora mi dispiaccia, ma adesso vorrei solo veder crescere Read Mi Italia affiancata da giovani validi e volenterosi. Read Mi Italia ha un sogno che cerca di realizzare: diventare il punto di riferimento per tutte le presentazioni di libri in Italia.

read mi gadget

WHO

I am a thirty year old literature and mythology lover, bookworm, passionate about technology and web graphics, inveterate dreamer, stubbornly bio and trees addicted. I graduated in Languages ​​of Media at Cattolica  University in Milan with a thesis about the evolution of female beauty on television. I studied how much actually television programs have influenced the concept of the beauty of the female body, with particular attention to the anorexia disorder. My advisor was Giorgio Simonelli, who currently participates in TV Talk, and Ruben Razzante, law expert of Communication. Later I specialized at the University of Milan in Theories and Methods of communication. This time the thesis recovered the remains of a Neapolitan magazine from 1900:  “Regina. Rivista per le Signore e le Signorine” (“Regina. Magazine for Ladies and Misses”), born from affective and working separation between Edoardo Scarfoglio and Matilde Serao. My speakers were Maria Canella and Emanuela Scarpellini, fashion publishing historians. I talk about the arguments of my thesis because they are my pride, the result of careful research, meticulous nights to practice in learning and because thanks to them I got to know libraries’ world.

WHAT

Read Mi Italia is the place where you can find all books presentations in Italy, users can report presentations by themselves, writing to info@readmi.it. But Read Mi Italia is much more: interviews, columns, publishing news, reviews. My goal is to keep constantly monitoring the supply chain of the book from idea to fruition. We are present on many socials. A youtube channel will soon release, with tutorials about children laboratories. The site is evolving constantly and looking for internationality of culture, pushing beyond national borders. Read Mi Italia is the image of curious culture.

WHEN

Read Mi Italia was born in Milan during a hot summer evening. Having to decide which presentation join, I got lost in a thousand different websites. And that’s when you turned on the imaginary light bulb: “Gloria, why not create a site with the editorials and services that you would like as a reader?”. No sooner said than done, thanks to the skills learned in a laboratory at the University: I open a blog, create a logo and, with just a click, I am online. Months went by, I participate in a festival in which I deal with reading traveling, I know many creatives, including one who in October of the same year will help me in designing the site. October 6, 2012 is remembered as “the big jump”: the transition from blog to site.

 

WHY

The project started in a comprehensive way, focused on books presentations, reviews and university summaries. A space for author interviews, a sort of questionnaire à la Proust, the news publishing and finally the columns, came later. In addition to the columns about movies inspired by books several columns are scheduled such as “Intervista fuori porta”, where author, promoter and the the Net intereact with Read Mi Italia; “Dietro il libro”, about the invisible jobs in the world of publishing. A column about graphic novel will come soon, with the help of publishing houses  tips for writers, cultural workers and readers.

WHERE

Once I said I wanted to work at “Il Mattino” newspaper, but now I would just like to see Read Mi Italia growing, flanked by young Italian talented people. Read Mi Italia has a dream: to become the reference point for all presentations of books in Italy.

 

Annunci